skip to Main Content

Ital-Agro: un meeting virtuale su un vero palcoscenico

Diverse aziende a inizio anno avevano programmato i loro eventi in presenza, fiduciosi di poter finalmente incontrare i loro team dal vivo anziché su piattaforme digitali. Ma non avevano previsto la variante Omicron.

È stato il caso di Ital-Agro, che aveva programmato la riunione della propria rete vendita in presenza, subito dopo le festività di fine anno.
Cosa fare, allora, quando il timore della nuova ondata pandemica ha portato nuovamente a limitare il più possibile gli incontri, gli eventi e le convention dal vivo?

Si poteva semplicemente virare sul digitale. Su questo fronte in Dual siamo ben rodati dopo due anni di eventi organizzati esclusivamente su piattaforma virtuale.
Ma c’era un’altra strada: quella dei Dual Studios, attrezzati ed equipaggiati per realizzare eventi dinamici, interattivi e coinvolgenti. Il grosso vantaggio dei Dual Studios è quello di disporre di un set totalmente personalizzabile, che si presta a ogni concept creativo. Il sistema chroma key permette di creare una scenografia personalizzata. Inoltre, un’equipe specializzata cura ogni aspetto tecnico.

In pochissimi giorni siamo così riusciti a convertire una tradizionale riunione in presenza in un vero e proprio talk show virtuale. L’azienda Ital-Agro ha potuto così mantenere invariato il programma previsto per la riunione, che prevedeva una parte di presentazione frontale e una parte di dibattito.
I circa 30 partecipanti si sono connessi tramite Zoom, come ormai siamo tutti abituati a fare, ma assistendo a un vero e proprio talk televisivo.
Massimo Chelini, il Direttore Commerciale Ital-Agro, ha tenuto il suo speech muovendosi liberamente sul palco di uno studio virtuale interamente personalizzato, gestendo le slides con un remote control e guardando la sua platea attraverso la gallery view di zoom. Questo ha reso il suo intervento quanto più simile a uno speech che avrebbe tenuto in un’aula in presenza. Durante la presentazione di Chelini, Simone Boroni, Trade Marketing Manager, ha raccolto in chat le domande dal pubblico, e infine è stato chiamato sul palco per lo spazio Q&A: alcuni dei partecipanti sono “saliti sul palco”, comparendo su un monitor di fianco ai relatori, dando vita a un vero e proprio dibattito come se fossero stati insieme nella stessa sala meeting!

La grinta e l’energia generate da un vero palcoscenico possono davvero fare la differenza, tanto per i relatori quanto per gli spettatori: il virtual meeting Ital-Agro ne è stato un fulgido esempio.

Ecco la testimonianza diretta di Massimo Chelini, Direttore Commerciale Ital-Agro:

“È stata un’esperienza molto positiva. Avevo già provato un meeting via Zoom con il supporto di Dual, un passo avanti rispetto a una riunione virtuale “fatta in casa”, ma niente in confronto a quanto si può realizzare nei Dual Studios. Una vera e propria esperienza, tutto perfettamente organizzato da tecnici preparatissimi e una sapiente regia che ti mette a tuo agio. Altra grande differenza con un meeting organizzato via Zoom è il fatto di poter seguire tutta la riunione su due grandi schermi: uno ti fa vedere quello che vedono i partecipanti da casa, e uno in cui scorre la presentazione, facilitando molto il compito di chi sta davanti alla telecamera. Alla fine, con i microfoni aperti è come essere in una riunione in presenza, ma condotta in modo molto più ordinato: le persone anziché accavallarsi come avviene normalmente, aspettano diligentemente il proprio turno.
In futuro mi auguro di poter tornare alla normalità, nessun meeting virtuale, che anche con la migliore tecnologia possibile non può sostituire una riunione in presenza dove le persone si incontrano, si stringono la mano, hanno possibilità di confrontarsi anche fuori dalla sala riunione, durante il coffe break, il pranzo o il dopo cena.
Ciò non toglie che, anche in un’ottica di saving, nel corso dell’anno si possano alternare riunioni in presenza con riunioni “virtuali” organizzate nei Dual Studios: professionali, coinvolgenti e molto ben organizzate.”

Articolo di: Giulia Monaco

Questo articolo ha un commento

  1. Se Claudio Alghisi collabora ancora con voi gli mando un saluto. Ferruccio Lusardi ex responsabile pubblicità Boston SpA Bollate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cerchi nuove idee?

Parliamone insieme!

Siamo un team creativo multi-disciplinare, sempre pronto a mettersi in gioco per trovare la soluzione giusta. Mettici alla prova!