skip to Main Content

I vantaggi di portare in ufficio gli amici a quattro zampe

Negli uffici milanesi di Dual hanno fatto il loro ingresso Leo, Holly e Bo: sono teneri e pelosi, anche se a volte fanno qualche capriccio.
Ma no, non stiamo parlando dei nuovi stagisti: Leo è un cagnolone, Holly una tenera cagnetta e Bo un irresistibile gattone. Spesso accompagnano i loro amici bipedi in ufficio, contribuendo di gran lunga a migliorare l’atmosfera!

Numerosi studi dimostrano infatti che portare in ufficio i propri amici a quattro zampe porti benefici alle aziende: l’umore migliora, lo stress diminuisce e i dipendenti sono più felici e produttivi. 
Non tutte le aziende, però, sono pronte a diventare pet-friendly: pensate che in Italia solo il 9% oggi consente l’ingresso agli animaletti domestici.

In Dual, dove diamo molta importanza allo sviluppo dell’intelligenza emotiva, non potevamo non cavalcare questa opportunità.
Ecco i vantaggi che stiamo sperimentando in prima persona:
1. L’ambiente diventa più friendly, meno formale e più divertente: e in un’agenzia di menti creative questo è un vantaggio non da poco!
2. Si lavora in un contesto più rilassante perché si riduce lo stress (e il senso di colpa!) di dover lasciare i propri pet a casa da soli per molte ore.
3. Fare piccole pause per portarli fuori, per dargli da mangiare o anche semplicemente per fargli una coccola è un ottimo stimolo per staccare per un po’ gli occhi dallo schermo.
4. La presenza degli animaletti migliora il rapporto tra i dipendenti, contribuendo ad arricchire lo spirito di gruppo.

Tutti benefici da non sottovalutare, a fronte di pochi, simpatici imprevisti: se per esempio, durante una nostra call, vi capitasse di vedere apparire una coda o un musetto peloso, state tranquilli: fa tutto parte del gioco!

Articolo di: Giulia Monaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *