skip to Main Content

La cena aziendale di fine anno è l’occasione di socializzazione per eccellenza a cui non bisogna assolutamente rinunciare: tutti i consigli per organizzarla in forma virtuale

Lavorare in smart working non significa dover rinunciare completamente alla socialità tipica del lavoro in azienda: anche se lavorando da casa vengono a mancare inevitabilmente alcuni momenti di condivisione fisica, ristabilire una connessione emotiva sfruttando i nuovi canali virtuali non è impossibile, anzi è fortemente consigliato.
La cena di Natale, insieme forse a quella di fine anno “lavorativo” che precede l’inizio delle vacanze estive, è uno dei momenti di maggiore socialità in azienda a cui non bisogna assolutamente rinunciare: è in queste occasioni infatti che si consolidano rapporti di collaborazione e amicizia, si creano nuove unioni e alleanze e si ha l’occasione di conoscere meglio i propri colleghi e il proprio gruppo di lavoro, che in fondo, sono come una seconda famiglia.
Ecco allora che nel new normal post-Covid anche la cena di Natale aziendale si sposta su canali e luoghi virtuali: organizzarla non è impossibile seguendo i consigli giusti!

Perché è importante coltivare la socialità sul lavoro

L’aspetto della socializzazione e dei legami affettivi sul lavoro non è assolutamente secondario: essere in grado di costruire relazioni significative, quantomeno di stima se non di affetto, con i propri colleghi e i membri del proprio team è di fondamentale importanza per il benessere psico-fisico dei lavoratori, che si ripercuote inevitabilmente sul benessere e la produttività aziendale.
Un’azienda florida è anche un’azienda in grado di incentivare i momenti di socializzazione tra i suoi dipendenti, di promuovere la formazione di legami solidi e di creare anche occasioni ricreative in cui si possa per un attimo abbandonare la seriosità che si addice ai luoghi di lavoro e semplicemente divertirsi insieme.
Numerosi studi dimostrano che le attività di team building sono fondamentali per consolidare i rapporti tra membri di uno stesso gruppo di lavoro e creare team solidi, in grado di funzionare bene e garantire grandi risultati professionali: ecco perché non bisognerebbe mai rinunciare, ed anzi bisognerebbe favorire, la creazione di contesti anche virtuali in cui i lavoratori si sentano liberi di relazionarsi in maniera informale e possano essere coinvolti in attività e giochi che non hanno nulla a che fare con il lavoro.

Come organizzare la cena di Natale aziendale virtuale

La cena di Natale è una di quelle occasioni irrinunciabili per favorire la socializzazione e realizzare anche delle attività di team building: l’impossibilità di farla dal vivo a causa delle regole sul distanziamento sociale imposte in questa nuova normalità post-Covid non deve scoraggiare e far desistere dall’organizzarla comunque.
Ecco per te 5 consigli per organizzare una cena di Natale aziendale virtuale che sia ugualmente un successo per tutti.

1. Definisci una scaletta precisa
Questa è una regola che vale per qualunque evento, ma ancor di più se virtuale: a questo scopo può essere utile delegare questa mansione ad una persona specifica in azienda, che potrà occuparsi dell’organizzazione.
Tieni presente che la durata ottimale per un evento virtuale non dovrebbe superare i 90 minuti. Una scaletta tipo può essere:

  • Intro di 15 minuti per dare a tutti i partecipanti il tempo di connettersi all’evento e scambiarsi i saluti
  • 10/15 minuti da dedicare al discorso di buon Natale e fine anno del capo e dei manager
  • 30/45 minuti da dedicare ai giochi e alle attività di team building selezionate
  • 15 minuti per lo scambio di regali virtuali, il brindisi finale e il taglio del panettone, rigorosamente offerto dall’azienda e fatto recapitare a casa ai dipendenti

2. Coinvolgi le famiglie
A differenza della tradizionale cena aziendale del vivo, dove generalmente si escludono partner e famiglie, quando si organizza un evento virtuale ognuno partecipa da casa propria, quindi pensare anche ad un momento per le famiglie può essere una buona idea per favorire la socializzazione, fare conoscenza ed evitare imbarazzi.

3. Realizza attività di team building
Il rischio che la noia prenda il sopravvento durante un evento virtuale è molto più concreto che dal vivo: ecco perché bisogna pensare ad organizzare dei momenti di gioco coinvolgenti.
Qualche idea?

  • Cucinare insieme partecipando ad un corso di cucina online tenuto da uno chef
  • Organizzare una caccia al tesoro virtuale oppure scegliere una più moderna virtual escape room
  • Cimentarsi in un liberatorio Zoom Karaoke in cui cantare a squarciagola
  •  Fare dei giochi, online o in maniera tradizionale, per approfondire la conoscenza reciproca

Sono tutte ottime idee per creare un momento di elevato engagement che renderà la cena di Natale aziendale virtuale divertente e partecipata.

4. Non rinunciare ad aprire i regali
Il fatto che la cena di Natale si svolga online non deve farti desistere dal proposito di scartare i regali, soprattutto se è una tradizione in azienda. Per rendere il momento dell’apertura dei pacchi più divertente, si può concordare un budget e ciascuno può proporre un’idea, meglio se stravagante, per il suo “regalo di Natale ideale” all’organizzatore, che si occuperà di acquistare e spedire i regali random, direttamente a casa dei colleghi: in questo modo, al momento dell’apertura, nessuno saprà cosa contiene il suo pacco e sarà divertente risalire all’autore del regalo.

5. Affidati ad un’agenzia che cura eventi virtuali
Se non hai dimestichezza con l’organizzazione degli eventi online prendi in considerazione l’idea di rivolgerti ad un’agenzia che si occupa proprio di organizzare eventi e party virtuali per farti aiutare: affidandoti a dei professionisti non dovrai preoccuparti di niente e il successo della tua cena di Natale aziendale virtuale sarà garantito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *